18° Imola Film Festival

Sguardi sulla città

Da sempre impegnato a proporre le eccellenze artistiche e cinematografiche del territorio, il festival riconferma la sua scelta politica e culturale nel dedicare una particolare attenzione al lavoro cinematografico svolto nella cittā. A sfatare il detto che "nessuno č profeta in patria".

RAUNCH GIRL

Italia 2011, 54’
Regia: Giangiacomo De Stefano
Soggetto e sceneggiatuta: Giangiacomo De Stefano, Lara Rongoni
Con: Clara Pizzaferri "Cleo Viper", Alessandra Tisato "Banana", Angela Buccella, Dario Maggiore, Danilo Pasquali, Matteo Perchinunno, Maia Pedullà, Laura Alesiani "Nana", Sergio Messina, Davide Mozzanica, Maria Paola Pizzaferri, Mareva Zoli, Iris Cattani
Direttore della fotografia: Marco Ferri
Operatori di Ripresa: Giovanni Favia, Vincenzo D'Arpe, Arcangelo Macedonio
Fonico di presa diretta: Fabio Dorio
Mix Audio: Mirko Guerra
Musiche: Stefano Casanova
Montaggio: Davide Vizzini
Color Correction: Walter Cavatoi
Produzione esecutiva: Lara Rongoni
Produzione: Lara Rongoni per Sonne Film e Alessandro Borrelli per La Sarraz Pictures
Post Production Manager: Davide Vizzini
Soggetto finalista al PREMIO SOLINAS per il DOCUMENTARIO 2008
Bergamo Film Meeting 2011
Doc in Tour 2011
Genova Film festival 2011
Estate DOC 2011
Sala Doc 2011

"io mi sono interessata al porno indipendente che ero minorenne". Clara ha 21 anni, vive a Milano con la sorella e studia all'università.
Non ancora maggiorenne ha deciso di posare per alcuni siti di porno cosiddetto indipendente perché, come dice lei, era la maniera più veloce per apparire; le è bastato mandare delle foto, per essere subito accettata da alcuni siti americani. Nonostante i problemi con i genitori che, si oppongono alle sue scelte, ha deciso adesso di creare un suo sito di porno indipendente chiamato naked army. L'intenzione è quella di pagare i fotografi e le modelle, per farne una vera e propria impresa commerciale. Un viaggio attraverso la creazione di un sito porno concepito da una ragazza di vent'anni, per raccontare gli elementi più caratterizzanti di un fenomeno nato in questi anni attraverso internet: la ricerca di popolarità e la velocità con la quale questa si può raggiungere, la giovane età e molto spesso le mistificazioni che si creano.
La generazione di Clara è anche questa.
* Raunch letteralmente significa, atteggiamento sessualmente ostentato.

BIOGRAFIA
Giangiacomo De Stefano dal 2000 ha lavorato come montatore e regista per varie società e realtà audiovisive, tra queste Limina Srl, Il Centro La Palazzina di Imola e Macine film.
Negli anni ha realizzato video per istituzioni, spot, videoclip, corporate aziendali, oltre ad un'intensa attività didattica con i ragazzi delle scuole superiori.
Nel 2006 ha presentato il documentario Nel lavoro di Sandra sul rapporto tra transessualismo e mondo del lavoro. Nel 2008 cura la regia di Con la maglia iridata, documentario sui Mondiali di ciclismo del 1968.
Nel 2010 realizza il documentario Quando l'anarchia verrà per La storia siamo noi della RAI, oltre al documentario Andrea Costa. Sempre nel 2010, fonda insieme a Lara Rongoni la società Sonne Film.
Nel 2011 firma il documentario Raunch girl.
FILMOGRAFIA
“Raunch girl” La Sarraz Pictures-Sonnefilm. 2011
“Andrea Costa” Macinefilm-Sonnefilm. 2010
“Quando l'Anarchia verrà” Macinefilm per La storia Siamo Noi - RAI educational. 2009
“Con la maglia iridata” Macinefilm-Videotracce di Fondazione Cassa di Risparmio.
2008
“Non possono riposare” Bruno Alpini Editore - Stella Nera. 2007
“Nel lavoro di Sandra” Massimiliano Valli per VACA- La Palazzina. 2006
“Le radici e le ali” CIDRA. 2003
“Bob” CIDRA. 2003
“This world is our playground” Voice of vengeance - Goodlife recordings. 2002

DENTRO LA MISCHIA

Italia, 2009/2011, 50’
Regia: Francesco Fino
Con: Paolo Ricci Petitoni e Riccardo Donattini
Assitente alla regia: Matteo Turricchia, Maria Martinelli
Segreteria organizzativa: Cecilia Rinaldi Ceroni
Coordinamento Imola Rugby: Massimo Villa
Riprese: Francesco Fino, Matteo Turricchia, Stefano Farolfi, Umberto Bendini
Assistente alle riprese: Tommaso Dall'Osso, Giovanni Sarti
Montaggio: Andrea Casadio
Produzione: Picaro Film
In collaborazione con: Imola Rugby e Romagna RFC

<<Spogliatoi e silenzio. Dietro la panca una scritta sull’intonaco umido per i vapori della doccia, pennarello nero e grafia decisa per un murales che nessuno avrà avuto il coraggio di cancellare. Indimenticabile: “La vita ti porta a fare delle scelte che mai avresti voluto fare, la famiglia, lo studio, il lavoro, gli infortuni ti conducono dove vogliono loro. Questa è la vita. Ma chi è stato, è e sempre sarà rugbista”. Firmato: il vostro capitano. Perché questo dannato gioco che ti ruba l’anima è un pezzo di vita che ti segue ovunque, è uno stile, un pensiero che ti si mette dentro e lo riconosci negli altri.>>

 

Dona e Paolo giocano a rugby. Seguendo le loro storie il documentario ci porta nel mondo del rugby per scoprirne i valori e le relazioni che lo rendono una vera e propria scuola di vita, con pochi divi e molti "portatori d'acqua". Un percorso fra emozioni e sentimenti dove bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza. Un gioco troppo sottile per essere compreso. Perché non è solo un gioco.

Il documentario, presentato al festival in una sua prima versione "corta" nel 2009, ripropone dopo due anni una nuova versione "lunga", raccontandoci le storie e i percorsi dei due protagonisti, negli anni che sono seguiti.

“Dentro la Mischia” nasce da incontri con giovani ragazzi che per passione o per diletto praticano lo sport del rugby. Essi  trasmettono la loro passione per un gioco che è davvero scuola di vita, con pochi divi e molti “portatori d’acqua”. Passione che questo documentario vuole narrare.

Raccontare questo stile, questo “pensiero che prende l’anima”, documentando il mondo del rugby con gli occhi e le sensazioni proprie dei ragazzi, non professionisti, che si trovano in piena adolescenza, sviscerando l’intimo dell’aspirante rugbista che inizia il suo percorso nel campionato giovanile. Cogliere le emozioni, i sentimenti, le paure e le glorie che il giocare in campo offre e che ci si porta dietro nella vita quotidiana.

Protagonisti sono tre ragazzi, di età diverse, che si trovano all’inizio del proprio percorso: cominciano con il praticare lo sport per piacere, poi si affezionano e pian piano iniziano a crederci facendolo proprio, entrando in un mondo dal quale resta affascinato.

La camera segue le storie dei tre protagonisti in un rapporto intimo privilegiato. Sono loro che ci introducono nello spirito del gioco, passando da un rapporto introspettivo a tu per tu del ragazzo, al clima solidale dello spogliatoio.

Dalla famiglia alla squadra, dallo spogliatoio al campo, dal giocatore alla mischia.

BIOGRAFIA
Francesco Fino è nato nel 1984 e prossimo alla laurea in Scienze dell'Educazione. Fondatore dello studio Picaro Film, dal 2000 realizza produzioni cinematografiche di vario genere, come "La Cena", "Io Vivo in noi", "Ogni giorno", seguendo principalmente la produzione, oltre che la regia di alcuni lavori. Nel 2010 realizza come produttore esecutivo “La Colpa” per St.Art - RAI TRE. Collabora da anni con Imola Film Festival, tra cui dal 2008 come organizzatore generale.

 
Imola Film Festival - Via Mura di Porta Serrata 13, 48100 Ravenna, Italy - Tel +39.0544.684242 - info@imolafilmfestival.it grifo.org